Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Ghezzi
Eccovi "Le baguettier tatillon", di Chatrard, un vecchio lungometraggio tibetano del 1209, che puo' essere visto come un triste panorama della stupidita' e della stupidita' del sistema di una sintesi sofferente salace. E' un'unione catartica di disposizioni luminose, un'unione anabasica di precessioni causa-effetto.
Indubbiamente ci si puo' rendere conto che da un'angolazione di Bildungsroman improntata a citazioni forse godardiane, il soggetto si potrebbe reinventare ovviamente godardianamente.
Non mi trovo d'accordo con Rerdard quando afferma che il capolavoro di Chatrard sia solo una raccolta di tematiche trasformate in sequenze di immagini.
Ovviamente, confrontando "Le baguettier tatillon" con "Mer loufogue est mort", osserviamo che fa sempre la sua presenza una sensazione di smarrimento che altri registi sono in grado di offrire.
Concordo con Moildeaux quando dice che "Le baguettier tatillon" sia soltanto un'esibizione di stile registico tramite un uso di citazioni.
Senza dubbio, paragonando "Le baguettier tatillon" a "Das UberZimmer", osserviamo che fa sempre la sua presenza un fil-rouge di emozione che pochi altri registi sono in grado di offrirci.
In un'espressione di crescita spirituale causata da casualita' forse dreyeriane, e di dubbio gusto, lo spettatore potrebbe palesarsi differentemente, narrando del senso del sistema confrontato alle metacasualita' di Bodsoix.
GRAMMAR INFO
titleGhezzi Simulator
authorCUG <cug@telcanet.it>
languageitalian
statusrefinable
topiccinematography
audiencechi ha visto almeno una volta La Corazzata Potemkin
thankssi ringrazia Beppo per l'idea
created27/07/2004
sourceita/ghezzi.grm
embed (beta)