Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Ghezzi
Osserviamo "Die Wasche", un lungometraggio indiano del 1142.
"Die Wasche" puo' essere visto come un utopico panorama di un triste ermetismo. Questo film e' un mescolone un insieme antitetico di tematiche trasformate in sonorita' mute, una sequenza sofferente di precessioni causa-effetto.
In effetti non ci si potrebbe trovare d'accordo con Durtoi quando dice che il film di Rerdard sia soltanto un'esibizione di stile per mezzo di un utilizzo eccessivo di precessioni causa-effetto, e basta.
Ci si accorge che in un contesto di Bildungsroman derivato da precessioni causa-effetto retro', e probabilmente sequenziali, Rerdard potrebbe considerarsi autogodardianamente orwelliano, facendo menzione del senso del modernismo confrontato alle sequenze di immagini di Eisenstein.
Certamente da un'angolazione di ermeneuticita' derivata da sequenze di immagini di dubbio gusto, il protagonista si potrebbe vedere conformisticamente eliottiano.
Personalmente ci si potrebbe trovare d'accordo con Chasdard quando dice che "Die Wasche" sia una sequenza di citazioni, e basta.
GRAMMAR INFO
titleGhezzi Simulator
authorCUG <cug@telcanet.it>
languageitalian
statusrefinable
topiccinematography
audiencechi ha visto almeno una volta La Corazzata Potemkin
thankssi ringrazia Beppo per l'idea
created27/07/2004
sourceita/ghezzi.grm
embed (beta)