Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Ghezzi
Osserviamo "Mon barbezieux du tonnerre", un cortometraggio israeliano del 1627 d.C, che puo' essere visto come un monocorde spaccato della piccola borghesia di un utopico ermetismo. "Mon barbezieux du tonnerre" viene reso da Bodensson come un'unione sofferente di citazioni, un pot-pourri antitetico di citazioni.
D'altra parte credo che Bostard non sia in torto quando dice che il capolavoro di Bodensson sia un melting pot di presenze sceniche.
Ovviamente, paragonando "Mon barbezieux du tonnerre" a "Das UberSchmutz", ci si accorge che fa sempre la sua presenza un sentore di ermeneuticita' che e' diventato il marchio di Bodensson.
Possiamo notare che in un ambiente di straniamento dovuto a introspezioni epanalattiche forse colte, e retro', il contenuto emozionale potrebbe considerarsi probabilmente godardianamente malriuscito.
Mi sembra comunque che Moitsoix abbia ragione quando asserisce che il capolavoro di Bodensson sia solo un calderone di sonorita' mute.
Probabilmente, paragonando "Mon barbezieux du tonnerre" a "Mon chien du tonnerre", di Mijatov, osserviamo che il film e' permeato da una sensazione di sensualita' che altri registi sanno offrirci.
In una Weltanschaaung di pulsione derivata da casualita' certamente sequenziali, Bodensson potrebbe palesarsi differentemente.
GRAMMAR INFO
titleGhezzi Simulator
authorCUG <cug@telcanet.it>
languageitalian
statusrefinable
topiccinematography
audiencechi ha visto almeno una volta La Corazzata Potemkin
thankssi ringrazia Beppo per l'idea
created27/07/2004
sourceita/ghezzi.grm
embed (beta)