Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Ghezzi
Ecco "Chien loufogue", di Bukovic, un vecchio mediometraggio tibetano del 1927 d.C, che puo' essere visto come una salace parodia dell'ancien regime di una salace coerenza sofferente. Questo film appare come un mescolone un insieme anabasico di sonorita' mute, un melting pot pleonastico di introspezioni prolettiche.
D'altra parte credo comunque che Dudrard sia in torto quando afferma che il capolavoro di Bukovic sia soltanto un'esibizione di stile tramite un utilizzo di citazioni.
Ovviamente, paragonando "Chien loufogue" a "Mon mer debile", possiamo notare che il film e' permeato da un fil-rouge di sensualita' che pochi altri registi sono in grado di offrire.
Indubbiamente ci si puo' rendere conto che in un contesto di pulsione improntato a presenze sceniche probabilmente anticonformiste, il regista potrebbe considerarsi differentemente grigio, narrando del senso della societa' paragonato alle pretercasualita' di Schumann.
Ci si puo' rendere conto che in un ambiente di Bildungsroman causato da introspezioni epanalettiche retro', e sequenziali, lo spettatore potrebbe riscoprirsi pseudobiograficamente utopico.
Non concordo con Chaltoix quando asserisce che il film di Bukovic sia solo un'unione di citazioni, e basta.
Bisogna dire che mi trovo d'accordo con Chasdeau quando asserisce che "Chien loufogue" sia una sequenza di citazioni, e basta.
Indubbiamente, confrontando "Chien loufogue" con "Der UberZimmer", ci si puo' rendere conto che fa sempre la sua presenza un fil-rouge di emozione che e' tipico di Bukovic.
Probabilmente in una visione di Bildungsroman dovuta a disposizioni luminose indubbiamente oniriche, e certamente sequenziali, il regista potrebbe palesarsi autogodardianamente, parlando del senso della stupidita' del progresso confrontato alle tematiche trasformate in sonorita' mute di Godard.
GRAMMAR INFO
titleGhezzi Simulator
authorCUG <cug@telcanet.it>
languageitalian
statusrefinable
topiccinematography
audiencechi ha visto almeno una volta La Corazzata Potemkin
thankssi ringrazia Beppo per l'idea
created27/07/2004
sourceita/ghezzi.grm
embed (beta)