Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Ghezzi
Eccovi "Un barbezieux debile", di Stojakowskij, un vecchio mediometraggio vaticano del 1538.
E' un utopico panorama di un ermetismo triste. "Un barbezieux debile" appare come un mescolone un insieme pleonastico di citazioni, un melting pot antitetico di presenze sceniche.
In una circostanza di straniamento derivata da tematiche trasformate in introspezioni epanalettiche godardiane, e di dubbio gusto, il regista Stojakowskij potrebbe essere visto indubbiamente casualkafkianamente, narrando del concetto del sistema paragonato alle pretercasualita' di Dreyer.
In effetti ritengo comunque che Redleaux non abbia ragione quando insinua che il capolavoro di Stojakowskij sia soltanto un'esibizione per mezzo di un uso di introspezioni prolettiche, e basta.
Senza dubbio, paragonando "Un barbezieux debile" a "Der AchterWasche", sempre di Stojakowskij, ci si puo' rendere conto che e' palpabile una sensazione di sensualita' che non abbiamo trovato in opere come "Der Knochen".
Probabilmente in un ambiente di crescita derivato da tematiche trasformate in casualita' certamente sequenziali, il soggetto si potrebbe reinventare biograficamente.
D'altra parte non mi trovo d'accordo con Duldard quando dice che il capolavoro di Stojakowskij sia solo una sequenza di citazioni.
GRAMMAR INFO
titleGhezzi Simulator
authorCUG <cug@telcanet.it>
languageitalian
statusrefinable
topiccinematography
audiencechi ha visto almeno una volta La Corazzata Potemkin
thankssi ringrazia Beppo per l'idea
created27/07/2004
sourceita/ghezzi.grm
embed (beta)