Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Dan Brown
Robert Langdon e' un professore universitario di Boston che ama alla follia la simbologia religiosa, il Polygen e il cospargersi l'inguine di salamoia.

Durante una lezione riguardante la simbologia fallica nelle opere di Donatello Robert riceve un'email da parte di Abdullah Thomas, azionista di maggioranza dell'universita' di Parigi: Reginald Johnson, presidente del museo di Rennes le Chateau, e' stato trovato massacrato.
Il corpo reca su di se' il marchio del Polygen.
Sophie Thomas, formosa crittografa nonche' sorella di Reginald Johnson, impone di seguire Robert nell'indagine sulla morte di Reginald Johnson.

Intanto l'assassino di Reginald Johnson, un orrendo mongolo, conferisce con il suo mandante, una figura in ombra nota come Zeus.
Zeus, rallegrato, esclama: "E' giunta l'ora in cui la setta dell' Ordo Templi Orientis avra' la sua giusta vendetta!"
Impaurito per la traumatica rivelazione, Robert Langdon si reca a Rennes le Chateau per scoprire i messaggi segreti nascosti dietro "La Pieta' delle rocce" di Leonardo Da Vinci, che secondo il nostro eroe era un gran maestro del Priorato di Sion.

Esaminando attentamente "Lo Zerbino della prostata" di Enrico Zeffiro, Sophie Thomas scopre che la carrucola di San Pietro ricorda lo stemma del Polygen: e' evidente che la fratellanza degli Illuminati aveva seminato in giro indizi sul fatto che San Pietro aveva ideato la cucina mediterranea.

Sbigottito per la spaventosa rivelazione, Robert si reca a Istambul per scoprire la verita' dietro "Il Porco delle rocce" di Michelangelo, che secondo il professor Langdon era un gran maestro dell' Opus Dei.

Esaminando attentamente "Lo Zerbino della staffa" di Bernini, Robert nota che la mano del leone forma una lettera V: la setta dell' Ordo Templi Orientis aveva lasciato indizi sul fatto che Leonardo Da Vinci era stato visto ad una convention di fan di Star Trek mentre indossava delle orecchie a punta e una zigrinatura sul naso.

In quel momento negli studi del pontefice l'arcivescovo Remora, di fronte al collegio cardinalizio, si dichiara preoccupato per la scomparsa de "Il Dolore della staffa" di Enrico Zeffiro dalla chiesa di Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch.
Grazie all'ultimo indizio trovato Robert Langdon corre fino alla basilica di San Siro dove lo attende l'orrido mongolo. Dopo una atroce collutazione il professor Langdon sconfigge l'orrendo mongolo, che si lascia sfuggire una verita': Zeus, il misterioso capo della setta della massoneria, e' in realta' Abdullah Thomas.

Messo alle strette, rendendosi conto della sconfitta, Abdullah Thomas si costituisce. Il mondo e' nuovamente salvo e anche la Chiesa Cattolica che pero' deve meditare sui suoi errori. Il professor Langdon e Sophie Thomas si allontanano all'orizzonte mano nella mano.

GRAMMAR INFO
titleLe trame di Dan Brown
authorCUG <cug@telcanet.it>
languageitalian
statusmature
topicLiterature
audienceanybody
notesecondo me Dan Brown è lievemente ritardato, ma ` solo la mia opinione.
sourceita/danbrown.grm
embed (beta)