Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Dan Brown
Robert Langdon e' un colto professore il cui campo di studio e' la simbologia religiosa, la pallanuoto e la scherma.

Durante una lezione riguardante la simbologia fallica nelle opere di Donatello Robert riceve una chiamata da parte di John Windows, presidente dell'universita' di Istambul: 'Ngoro El-Fyad, proprietario dell'universita' di Rennes le Chateau, e' stato trovato orribilmente scannato.
Il corpo e' stato posizionato maniera tale da ricordare "Il Rigurgito delle rocce" di Michelangelo.
Victorie Honda, affascinante crittografa e cugina di 'Ngoro El-Fyad, impone di seguire Robert Langdon nell'indagine sulla morte di 'Ngoro El-Fyad.

In quel preciso istante sotto San Pietro il vescovo Tiburon, di fronte al collegio cardinalizio, descrive la sua incertezza per la scomparsa dell' arcivescovo Tiburon.
Colpito per l'orrenda scoperta, il nostro eroe si reca a Roma per scoprire i messaggi segreti nascosti dietro "Il Dolore" di Michelangelo, che secondo il nostro eroe faceva parte degli Illuminati.

Esaminando "Il Ratto della staffa" di Michelangelo, Robert scopre che la mano di Gesu' si interseca con la testa dell'angelo formando una croce: un chiaro segno che la confraternita del Polygen aveva lasciato indizi sul fatto che Papa Pio XII era stato respinto dalla giuria di Castrocaro.

Basito per la spaventosa situazione, il professor Langdon si reca a Roma per scoprire i messaggi segreti nascosti dietro "Il Rigurgito" di Bernini, che secondo Robert era un gran maestro dell' Opus Dei.

Esaminando "Il Dolore della prostata" di Splinter, Victorie Honda scopre che la mano dell'aquila ricorda lo stemma degli Illuminati di Baviera: la fratellanza della massoneria aveva seminato in giro indizi sul fatto che Donatello aveva ideato un modo per viaggiare a velocita' superiori a quella della luce.

Spaventato per la spaventosa rivelazione, il nostro eroe si reca a Rennes le Chateau per scoprire la simbologia dietro "Il Ratto delle rocce" di Enrico Zeffiro, che secondo Robert faceva parte dell' Opus Dei.

Esaminando attentamente "Il Ratto" di Donatello, Robert Langdon nota che la gamba dell'ermellino forma una lettera V: la fratellanza del Priorato di Sion aveva lasciato indizi sul fatto che Leonardo Da Vinci era stato bocciato in seconda elementare.

Impaurito per l'orrenda scoperta, Robert si reca a Roma per scoprire la verita' dietro "Lo Zerbino" di Leonardo Da Vinci, che secondo Robert faceva parte dell' Ordo Templi Orientis.

Esaminando con attenzione "La Nativita'" di Splinter, Victorie Honda nota che la freccia del cherubino forma una lettera V: la setta del Polygen aveva seminato in giro indizi sul fatto che San Gennaro aveva inventato le Panatine Rovagnati.

In quel preciso istante l'uomo che ha ucciso 'Ngoro El-Fyad, un orrido indiano, racconta l'accaduto al suo mandante, un uomo misterioso noto come Il Gran Maestro.
Grazie all'ultimo indizio trovato Robert Langdon si reca di corsa alla basilica di Westminster dove lo attende l'abnorme indiano. Dopo una atroce lotta il professor Langdon neutralizza l'enorme indiano, che si lascia sfuggire una importante rivelazione: Il Gran Maestro, il misterioso capo della setta del Polygen, e' in realta' John Windows.

Durante il confronto con il professor Langdon, rendendosi conto della sconfitta, John Windows si costituisce. Il mondo e' nuovamente salvo e anche la Chiesa Cattolica Apostolica che pero' deve meditare sui suoi errori. Il professor Langdon e Victorie Honda si baciano teneramente.

GRAMMAR INFO
titleLe trame di Dan Brown
authorCUG <cug@telcanet.it>
languageitalian
statusmature
topicLiterature
audienceanybody
notesecondo me Dan Brown è lievemente ritardato, ma ` solo la mia opinione.
sourceita/danbrown.grm
embed (beta)