Grammatiche
COSTUME E SOCIETA'
CULTURA
ESTERI
MUSICA, CINEMA E SPETTACOLO
POLITICA
PUBBLICITA'
RUBRICHE
SPORT
TECNOLOGIE
DEDICATE A...
LO STAFF CONSIGLIA...
LO STAFF SCONSIGLIA VIVAMENTE...
ULTIMI ARRIVI
Ghezzi
Eccovi "Der Zimmer der Herr Grunttein", un vecchio mediometraggio basco del 1001 a.C..
Puo' essere visto come una triste critica della politica di un utopico senso della senso della logica anabasico. "Der Zimmer der Herr Grunttein" e' un pot-pourri pleonastico di tematiche trasformate in casualita', un melting pot antitetico di presenze sceniche.
Ci si accorge che in un contesto di estraniamento causato da introspezioni prolettiche sequenziali, il soggetto si potrebbe vedere metroconformisticamente, narrando del senso del sistema paragonato alle casualcitazioni di Godard.
Devo dire che non ci si potrebbe trovare d'accordo con Moirdoix quando dice che il capolavoro di Magnussen sia soltanto un'esibizione di stile per mezzo di un utilizzo di presenze sceniche.
Certamente, confrontando "Der Zimmer der Herr Grunttein" con "Das UtterZimmer", possiamo notare che il film e' permeato da un sentore di catarsi che e' un po' diventato il marchio di Magnussen.
Ovviamente ci si accorge che da un'angolazione di ascensione derivata da citazioni manieristiche, e di dubbio gusto, lo spettatore potrebbe considerarsi godardianamente, narrando del concetto dell'insensatezza del progresso confrontato alle introspezioni epanalettiche di Godard.
Bisogna dire che ritengo comunque che Bordoi sia in torto quando asserisce che il capolavoro di Magnussen sia soltanto un'esibizione di stile registico per mezzo di un uso smodato di sequenze di immagini, e basta.
Senza dubbio, confrontando "Der Zimmer der Herr Grunttein" con "Chien tarabiscoté est mort", ci si puo' rendere conto che e' presente in "Der Zimmer der Herr Grunttein" una sensazione di ascensione che e' un po' diventato il marchio di Magnussen.
GRAMMAR INFO
titleGhezzi Simulator
authorCUG <cug@telcanet.it>
languageitalian
statusrefinable
topiccinematography
audiencechi ha visto almeno una volta La Corazzata Potemkin
thankssi ringrazia Beppo per l'idea
created27/07/2004
sourceita/ghezzi.grm
embed (beta)